27 aprile 2009

WHITE GOLD

Hello my Irish friends,

Da settimane volevo inviarvi questa notizia che mi è stata forwardata al mio indirizzo email.

Questa notizia mi ha fatto pensare doppiamente a due situazioni ripugnanti che si presentano da anni in Italia:

in primis, il contenuto della notizia stessa e poi, l’ancor più scandalosa mancanza di informazione su alcuni temi di importanza vitale per la vita quotidiana dei singoli cittadini.

Vi riporto la notizia e volevo chiedere se eravate a conoscenza di tutto ciò. Commentate, commentate commentate...... Ecco, l’articolo.


Ciaooooo Dante



Mentre nel paese imperversano discussioni sull grembiulino a scuola, guinzaglio al cane e sul flagello dei graffiti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell'acqua pubblica.
Il Parlamento ha votato l'articolo 23bis del decreto legge 112 del ministro Tremonti, che afferma che la gestione dei servizi idrico deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica.
Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l'acqua non sarà più un bene pubblico ma una merce, e quindi sarà gestita da multinazionali (le stesse che possiedono l'acqua minerale).

Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l'acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300%. Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armati e carabinieri per staccare i contatori. La privatizzazione dell'acqua che sta avvenendo a livello mondiale provocherà, nei prossimi anni, milioni di morti per sete nei paesi più poveri.

L'uomo è fatto per il 65% di acqua, ed è questo che il governo italiano sta mettendo in vendita. L'acqua che sgorga dalla terra non è una merce, è un diritto fondamentale umano e nessuno può appropriarsene per trarne illecito profitto. L'acqua è l'oro bianco per cui si combatteranno le prossime guerre. Guerre che saranno dirette dalle multinazionali alle quali oggi il governo, preoccupato per i grembiulini, sta vendendo il 65% del nostro corpo.

Acqua in bocca.

9 commenti:

antonio ha detto...

se i blog stessi non verificano le proprie fonti, come possono lamentarsi quando i giornalisti non lo fanno?

http://attivissimo.blogspot.com/2008/11/attenti-ai-vigilantes-armati-che-vi.html

bacco1977 ha detto...

Antonio stavo per dire lo stesso.
Ragazzi verificate le fonti prima di scrivere.

bacco1977 ha detto...

esiste un problema acqua in italia, ma non certo i vigilantes armati.....

Dante ha detto...

Io francamente non mi ritengo un giornalista!!! Quindi, se ti arriva una informazione che sembra veritiera, puoi essere tratto in inganno e la consideri credibile (almeno in parte come dice bacco).
In ogni caso, Beppe Grillo ha dimostrato che in molti casi non si informano i cittadini di alcune cose perchè ci sono interessi dietro che coinvolgono gruppi che sono anche azionisti di maggioranza di molti giornali.
Ovviamente, non è questo il caso. Poi, avevo proposto l'argomento chiedendo maggiori informazioni essendo molto dubbioso a riguardo.
La gente che commenta, scrive, si anima nella sfera dei blog non è certo l'eugenio scalfari di turno.
Saluti

bacco1977 ha detto...

chiaro Dante.
Pero' il punto e' che, anche come blogger, considerando che comunque ci sono circa 3000 accessi al mese, conviene stare attenti.

Poi un blog e' un blog. Uno puo' scrivere quello che gli pare.

E come giornalista preferirei Montanelli a Scalfari. ;)

Anonimo ha detto...

grande dante

Alfredo_s@x ha detto...

Bacienzo stai attento!

Vincenzo ha detto...

perche'?

Alfredo_s@x ha detto...

la notizia sembra falsa Enzo

Cava de' Tirreni Webcam

Go to webcam Cava Dei Tirreni in Europe / Italy / Cava de' Tirreni
eXTReMe Tracker